Come si puliscono le vongole?


ImmaginevongolefineLe vongole fresche, prima di essere cucinate per il piatto che abbiamo scelto, devono essere sottoposte a dei trattamenti per far sì che le vongole rilascino la sabbia che contengono e per poter distinguere quelle buone da quelle cattive.
Innanzitutto quando si acquistano fresche, dovrebbero essere vive e quindi vanno cucinate in giornata, altrimenti si può rimandare al giorno dopo conservandole in frigo, avvolte in un panno umido ma alcune potrebbero morire.

Vi descrivo il metodo che io uso per pulirle:

– Mettere le vongole in abbondante acqua salata per almeno 3-4 ore, a temperatura ambiente tenendole coperte perchè alcune potrebbero saltare fuori!

11032009266
– Prendere una padella e ricoprire il fondo con 1 cm di acqua aggiunta di un po’ di succo di limone (15-20 goccie), un giro d’olio, sale e pepe q.b.

11032009259

– Quando l’acqua è calda metterci una parte delle vongole già spurgate, in modo che non si sovrappongano. Aspettare…

11032009260

….poi magicamente le vongole cominciano a aprirsi! Via via mettere da parte quelle che si aprono. Quelle che dopo alcuni minuti non si sono aperte vanno buttate perchè non sono buone.

– Il liquido rimasto nella padella deve essere conservato dopo averlo filtrato accuratamente con un panno pulito a maglia fine. Questo liquido è molto saporito e può essere usato per la preparazione del piatto con le vongole.

– A questo punto si ricomincia da capo, mettendo nuova acqua nella padella e continuando a seguire questo procedimento finchè le vongole non finiscono.

Tutte le vongole aperte possono essere conservate per un giorno in frigo e possono anche essere congelate. L’ideale è consumarle il prima possibile.

Adesso siamao pronti per preparare della buonissima pasta alle vongole!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Download PDF

Leave a Reply

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes
Subscribe
In cucina con me:




Media RSS
Mi ritrovi anche qui: