con stampi di silicone

Cioccolatini ripieni di gel di castagne al marsala

Non per dire, ma questi cioccolatini son proprio buoni!

Nascono dalla cooperazione di stampini Silikomart per cioccolatini, ottima cioccolata fondente, qualche conoscenza di cucina molecolare e la voglia di abbinare sapori che, a mio parere, stanno benissimo insieme: cioccolata, marsala e castagne.

Un croccante strato di cioccolato fondente che ricopre un aromatico cuore di marsala racchiuso in un gel di farina di castagne.

….mmmmhhh….

Provare per credere

INGREDIENTI

per 12 cioccolatini

100 g di cioccolato fondente

mezza tazzina di marsala

due cucchiai di farina di castagne

un cucchiaino di zucchero

Necessario:

Stampo di silicone
( io ho usato quelli SILIKOMART )

una spatola di silicone

PREPARAZIONE

1 – Ridurre a piccole scaglie il cioccolato e fonderlo in microonde girando di tanto in tanto. Fare attenzione a non superare i 45°C per evitare che il cioccolato si opacizzi una volta freddo.

2 – Pennellare per due volte gli stampini con il cioccolato e lasciare raffreddare in freezer per qualche minuto.
Nel frattempo preparare il gel unendo zucchero marsala e farina di castagne.

3 – Dopo aver mesxcolato bene e aver ottenuto un composto liscio, mettere il futuro ripieno in microoonde (potenza medio-bassa, 2 minuti). Si dovrebbe aver ottenuto un composto solido, tagliabile in cubettini.

4 – Mettere il gel all’interno degli stampini ormai freddi e poi ricoprire con ulteriore cioccolato fuso.
Eliminare l’eccesso con una spatola di silicone.

5 – Raffreddare in congelatore per 20 minuti e poi sformare.

Download PDF

Meringa molecolare

Ho ricevuto in regalo un libro da titolo: “Il gelato estemporaneo” di Davide Cassi e Ettore Bocchia. Appena ho letto il titolo ho pensato: “ma guarda che spettacolo, parlerà del gelato all’azoto liquido come quello che abbiamo preparato durante una lezione di laboratorio di chimica organica? ” (n.d.a.: ovviamente non ho potuto mangiare il gelato, data la mia intolleranza, malediz!) La risposta è sì, parla anche di quello, insieme ad altre spiegazioni chimico-culinarie.

L’ho letto tutto d’un fiato in una sera.

Mille fantastiche nozioni mi si stampano in testa, nozioni che uniscono le mie due grandi passioni: il cibo e la chimica.

Si apre un mondo dove non si cucina solo per il gusto di mangiare, che non è poco, ma anche per il gusto di sfruttare al massimo le conoscenze chimico-fisiche degli ingredienti usati e di applicarle alla preparazione di un ottimo piatto.

è successo che avendo mostrato il libro anche ai miei amici chimici, ho visto la voglia di fare esperimenti in cucina cominciare a formicolare sulle dita di tutti. Quindi siamo andati a fare la spesa e ci siamo messi a lavoro.

Vi presento quindi una ricetta non inventata da me, ma tratta dal libro e realizzata con la collaborazione di tanti operosi chimici sperimentali e la supervisione di uno teorico. :)

Nota bene: Non si creda che “molecolare” significhi cucinare cibi finti con ingredienti finti. Bensì nel libro viene pubblicato il manifesto della cucina molecolare italiana, dove si afferma che si mantiene il riferimento alla tradizione, attenzione ai valori nutrizionali e alla qualità delle materie prime, ricercando però nuove “testure”, consistenze.

Per approfondimenti vi consiglio il libro!

INGREDIENTI

per 4 persone

100 g di albumi

70 g di acqua

150 g di fruttosio

qualche goccia di limone

PREPARAZIONE

1- Montare gli albumi con tutti gli ingredienti insieme.

2 – Dividere in stampini di silicone e cuocere o nel forno a microonde a potenza media o nel forno tradizionale a 150°C finchè non assumono consistenza.

Le nostre meringhe sono risultate molto particolari e soffici, quasi cremose,una consistenza meravigliosa!

Da assaggiare!!!!!

Nel caso si vogliano più croccanti è necessario  aggiungere meno acqua.

Download PDF

Muffin al cacao e peperoncino

Tra le cose che ho trovato sotto l’albero, c’erano un vassoio Seletti (quello bianco nella foto, fantastico!) e un meraviglioso stampo per muffin Guardini, da 12 muffin! Una misura perfetta, per gli impasti che preparo di solito, adatto anche a soddisfare le nostre gole affamate, sei muffin non sono mai abbastanza! Mi sono presto cimentata in una preparazione semplice, ma molto molto buona, e soprattutto senza lattosio. Gli assaggiatori prescelti alla degustazione dei muffin, non si sono lamentati e direi che hanno gradito alla grande! Li ho visti mangiarli in purezza o ripieni di mascarpone e crema di nocciole, o due insieme…

INGREDIENTI

per 12 tortine

100 g farina 0

80 g di farina di kamut

2 uova intere

80 g di olio di semi

45 g di cacao amaro

lievito per torte salate non vanigliato (mezza bustina)

i semi di mezza bacca di vaniglia

mezzo cucchiaino di peperoncino macinato

PREPARAZIONE

1 – Sbattere le uova con lo zucchero in un robot da cucina.

2 – Aggiungere piano piano tutti gli altri ingredienti.

3 – Una volta che il composto è omogeneo, disporlo nei pirottini.

4 – Cuocere a 180° C per 10 minuti circa (controllare con lo spaghetto)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...Download PDF
Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes
Subscribe
In cucina con me:




Media RSS
Mi ritrovi anche qui: